No al vescovo a scuola

I media del Piemonte hanno dato ampio spazio nei giorni scorsi alla posizione assunta da Lorenzo Varaldo di contrarietà alla visita pastorale del vescovo a scuola.
La dichiarazione che pubblichiamo chiarisce innanzitutto come sono andate le cose, sottoponendo poi a tutti i nostri simpatizzanti alcune riflessioni sull’accaduto.
Nel ringraziare tutti coloro che in questi giorni hanno inviato messaggi di solidarietà a Lorenzo Varaldo, invitiamo tutti a diffondere questa dichiarazione e a inviare a vostra volta il sostegno a questa posizione che ha ricevuto e sta ricevendo consensi molto trasversali, anche tra molti cattolici.

DichiarazioneM500vescovo

Inviare i messaggi di sostegno a manifestodei500@gmail.com

Print Friendly